I mobili più eleganti lanciati dal Salone Del Mobile 2022

La più grande vetrina di mobili e design del mondo – il Salone del Mobile – è tornata in forma all’inizio di questo mese dopo due anni poco brillanti (il 2020 è stato annullato, mentre il 2021 ha visto una versione compromessa messa in scena lo scorso settembre).

Giunto alla sua 60a edizione, il Salone del Mobile è cresciuto da una piccola fiera progettata per mettere in luce la scena dell’arredamento domestico italiano a un affare globale attentamente monitorato che dà il tono alle tendenze del design dell’anno.

L’industria del mobile è probabilmente una delle poche che ha guadagnato durante la pandemia rispetto ad altre, poiché le persone in lockdown hanno rivolto la loro attenzione verso l’abbellimento dei loro spazi domestici. Come tale, le case di moda stanno espandendo sempre più le loro offerte di casa e stile di vita.

Diamo un’occhiata più da vicino a ciò che le case di lusso hanno presentato alla presentazione di quest’anno.

Hermes

Il tema della corsa per Hermes nel 2022 (attraverso le sue varie categorie che vanno dalla moda alla bellezza agli articoli per la casa) è la leggerezza. Quello che vedi qui sono quattro strutture monumentali che ospitano le offerte della maison per l’anno. Queste costruzioni, a forma di torri d’acqua, sono leggere nonostante le loro dimensioni impressionanti; sono fatte di legno e ricoperte di carta colorata traslucida.

Sorprendentemente, Hermes ha reso per la prima volta i tessuti al centro della sua collezione per la casa e il cashmere, uno dei materiali preferiti della casa, è il tessuto principale. Hermes mette in mostra il suo eccellente know-how tecnico attraverso varie tecniche di produzione: i quadrati, ad esempio, sono tessuti e tinti a mano per realizzare un grande patchwork di colori scintillanti. Il copriletto Surface qui nella foto è costruito con esagoni in cashmere che combinano trapuntatura con patchwork.

LOEWE

Da quando Jonathan Anderson ha preso le redini di Loewe, ha sempre più trasformato la maison spagnola in una che non è solo moda, ma anche di arte e artigianato. Per la sesta uscita di Loewe al Salone del Mobile, hanno optato per un tema di Weave, Restore, Renew – fondamentalmente upcycling di oggetti vecchi, scartati o forse danneggiati.

Tuttavia, è un elevato upcycling; Loewe ha utilizzato la tessitura in pelle galiziana nota come Coroza e la tecnica coreana della tessitura della carta nota come Jiseung per dare un primo giro alla realizzazione di questi oggetti esistenti. Secondo il marchio, Coroza è un’antica tecnica galiziana che consiste nella tessitura di paglia, canne, radica e altre fibre naturali per creare impermeabili, cappelli e cestini (come nella foto qui).

Loewe ha dato 240 cesti esistenti provenienti da tutto il mondo agli artigiani Idoia Cuesta, Belen Martinez, Santiago Besteiro, Juan Manuel Marcilla. Li hanno poi riparati e riparati usando corde di pelle e il risultato è una serie di cestini unici che sono una testimonianza dell’invenzione, e molto giocosi e sorprendenti per questo. “L’artigianato autentico, per me, è sostenibile: il concetto di riparazione è fondamentale in questo senso”, afferma il direttore creativo Jonathan Anderson.

Per quanto riguarda ciò che puoi effettivamente acquistare dalla collezione, ci sono una serie di borse e cestini che sfoggiano i livelli distintivi delle frange firmate alla tecnica della coroza, che sembrano sia pratici che visivamente sorprendenti, quasi come sculture. E sì, alcune delle borse come le borse saranno caratterizzate dalla tecnica di tessitura della carta coreana, utilizzando giornali riciclati – non vediamo l’ora di vederli di persona quando saranno disponibili nei negozi entro la fine dell’anno.

DIOR

La sedia Medallion (un design facilmente identificabile dalla sua forma ovale dello schienale) è stata un appuntamento fisso nella storia di Dior fin dai tempi del suo fondatore e la casa invita regolarmente i designer a dare il proprio tocco su questo pezzo classico. L’ultimo collaboratore non è altro che il luminare di design Philippe Starck, che ha rifatto la sedia in una versione sottile e spinosa, di cui ci sono tre varianti giocose: senza braccia, con un bracciolo e due bracci.

La sedia, ora ribattezzata Miss Dior (per questa collaborazione), è disponibile in due finiture lucide o satinate e in tre colori: cromo nero, rame rosa o oro. Saranno disponibili in una selezione di boutique Dior a fine anno, così come su ordinazione presso tutti gli indirizzi Dior.

Louis Vuitton

Quest’anno è speciale per Louis Vuitton nel gioco degli interni; segna il 10° anniversario della sua collezione di mobili e oggetti Objets Nomades. La maison di solito invita una serie di rinomati designer industriali e di mobili a collaborare e far crescere l’ampiezza dei prodotti della gamma, tutti uniti attorno all’idea del tema di lunga data di Louis Vuitton dell’arte del viaggio. La collezione Objet Nomades è ora composta da oltre 60 pezzi – sia esistenti che nuovi design – con cinque nuovi pezzi svelati quest’anno.

I punti salienti di quest’anno includono una versione a quattro posti della Bomboca dei fratelli Campana (nella foto), un divano modulare che prende il nome dalla pasticceria servita al matrimonio e alle feste per bambini in Brasile. Ispirato alle forme delle nuvole, ha undici cuscini rimovibili rivestiti in tessuto disposti per adattarsi alla sua scocca rigida rivestita in pelle.

C’è anche una speciale versione da esterno della società di design londinese Raw Edges’ Cosmic Table (nella foto) – la base in fibra di carbonio del design è stata trattata con una finitura smaltata per completare il suo piano in vetro.

TOD’S

Poiché ciò che costituisce il “ben vivere” continua ad espandersi, così fanno le offerte dei marchi. Tod’s ha presentato edizioni speciali di due prodotti: la sneaker Tod’s Tabs (un modello casual e adatto ai giorni riconoscibile dai ciottoli di gomma sul tallone) e una giacca a vento bicolore dotata di una tasca in pelle T-Lion. Per commemorare questa occasione, Tod’s ha collaborato con il produttore italiano di biciclette Colnago per lanciare la Tod’s T Bike (nella foto): una bicicletta high-tech, modello in fibra di carbonio.

La Tod’s T Bike sarà disponibile in pelle verde e arancione da corsa in una serie in edizione limitata di 70 pezzi unici – è disponibile per i preordini ora su Tods.com e in alcuni flagship store di tutto il mondo.

STELLA MCCARTNEY

Stella McCartney ha fatto scalpore di recente per il tanto atteso lancio della sua borsa Frayme Mylo (modellata dal micelio – la struttura simile a una radice dei funghi) e ora sta espandendo la sua portata che la sua prima incursione negli interni.

McCartney ha partecipato al Salone del Mobile di quest’anno attraverso due collaborazioni: il produttore di mobili italiano B&B Italia, così come la storica casa di carte da parati britannica Cole & Son. Il primo vede il designer re-immaginare la popolare poltrona Le Bambole di B&B Italia (nella foto) rivestita nella stampa bordeaux Fungi Forest disegnata a mano della collezione Primavera/Estate 2022 di McCartney e realizzata con materiali consapevoli.

Per Cole & Son, la stessa stampa Fungi Forest toile de Jouy della collezione Primavera/Estate ’22 di McCartney è stata reinterpretata come carta da parati bordeaux e blu navy da Cole & Son – con un substrato derivato dal 79% da fibre rinnovabili e un processo di produzione che utilizza il 30% in meno di gas serra rispetto ai tradizionali rivestimenti murali Questa carta da parati sarà disponibile in commercio tramite il sito web di Cole & Son entro la fine dell’anno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...