Inchiniamoci ai nostri eroi del soft boy aesthetic

È sicuro dire che per la maggior parte degli ultimi tre decenni, la moda maschile tradizionale è stata noiosa rispetto a quella delle donne. Non è solo perché quel dipartimento ha generalmente avuto categorie di prodotti con meno assortimento. La carrellata di qualsiasi tappeto rosso racconterebbe il classicismo che ha dominato la scena.

Eppure negli ultimi anni, qualcosa è cambiato. I designer di abbigliamento maschile hanno iniziato a sperimentare di più e l’industria ha accolto radicali che vanno dal defunto Virgil Abloh a Ludovic de Saint Sernin. E con la veste di vendetta che va in overdrive ora, i marchi hanno intensificato la gioia di vivere e la giocosità per rivaleggiare con le collezioni femminili.

Il che ci porta a come l’aspetto del “ragazzo delicato” è ormai diventato mainstream. In effetti, il look più grande e potente dell’abbigliamento maschile in questi giorni si adatterebbe perfettamente al guardaroba femminile. Il messaggio è di sgargia e massima fiducia. La prova: tutta una serie di top crop, trasparenti o ritagliati; scollature più bustier o ritratti; l’uso di materiali come pizzo e tulle; e le gonne più belle che anche le spose approverebbero.

Ecco uno sguardo a come il soft boy è rappresentato sulle passerelle Uomo Autunno/Inverno 2022.

Fendi

Louis Vuitton

Etro

Valentino

Rick Owens

Off White

Ami

JW Anderson

Gucci

Balenciaga

MM6 Mason Margiela

Etro

Loewe

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...